La cura e il potere

a cura di Umberto Pellecchia, Francesco Zanotelli

18,00

Interrogati su quali strumenti concettuali e politici possano essere offerti al variegato mondo della cooperazione sanitaria internazionale, i contributi contenuti in questo volume richiamano l’attenzione sulla prospettiva della giustizia sociale, in opposizione agli interventi

Interrogati su quali strumenti concettuali e politici possano essere offerti al variegato mondo della cooperazione sanitaria internazionale, i contributi contenuti in questo volume richiamano l’attenzione sulla prospettiva della giustizia sociale, in opposizione agli interventi umanitari fondati esclusivamente sul diritto alla vita. La prospettiva della giustizia sociale si inserisce in un filone filosofico-politico che ben si è coniugato con le ricerche antropologiche in campo medico degli ultimi decenni. Essa invita a considerare la malattia e le pratiche della cura nella loro globalità, ossia come esperienze sociali, politiche, economiche – estesamente culturali – interrogando le dinamiche del potere a livello locale, regionale, nazionale, transnazionale. Gli autori dei saggi (antropologi, medici cooperanti ed economisti dello sviluppo) a partire da ricerche e azioni concrete, offrono riflessioni aggiornate sulle differenti concezioni del corpo, le gerarchie tra saperi medici e le loro connessioni etico-politiche. I contesti locali analizzati sono inseriti nella storia contemporanea dei trattati internazionali di salute globale, rivolgendo una specifica attenzione agli squilibri mondiali, ai processi migratori e alle azioni di cooperazione transnazionale. Il volume offre pertanto a quanti si interessano di cura, medicina e salute, percorsi di ricerca e proposte di azioni orientate all’estensione del diritto alla salute globale.

Disponibile

Acquista ebookSfoglia anteprima

Informazioni

Indice

Presentazione
di Gabriele Berni

Introduzione
di Umberto Pellecchia, Paolo Rossi e Francesco Zanotelli

Parte prima
Politiche internazionali e salute globale

La salute negata: da Alma Ata ai Millenium Development Goals, e ritorno
di Chiara Bodini e Ardigò Martino

Accesso ai farmaci e ricerca nei Paesi in Via di Sviluppo
di Giosué De Salvo

Parte seconda
Strumenti antropologici tra corpi locali e politiche globali

Antropologia, corporeità e cooperazione sanitaria
di Ivo Quaranta

Antropologia e salute pubblica. Comprendere l’inintellegibilità dell’AIDS in Sud Africa
di Didier Fassin

Cooperazione sanitaria e medicina tradizionale
di Pino Schirripa

Distanze e divergenze tra politiche globali della salute e pratiche locali: il caso del Ghana e dell’Uganda
di Elisa Vasconi

Aspetti antropologici e giuridici della medicina islamica contemporanea
di Dariush Atighetchi

Parte terza
Azioni di cooperazione sanitaria transnazionale

La cooperazione narrata: un incontro tra saperi medici in Kenya
di Giorgio Pellis e Marina Spaccini

La cooperazione sanitaria decentrata: esperienze e prospettive dalla Toscana
di Maria José Caldés Pinilla, Nicolò Bellanca, Elena Como, Renato Libanora e Andrea Rapisardi

Corpi migranti: un dialogo tra istituzioni, associazionismo e antropologi sul diritto alla salute e sulle esperienze di cura in contesti di migrazione
con interventi di Michela Ciminiello (p. 210), Cecilia Francini (p. 212), Giulia Capitani (p. 214), Suela Cadri (p. 218), Barbara Tomassini e Franco Bassi (p. 219), Fabio Mugnaini (p. 221)

Conclusioni: prospettive applicative per la giustizia sociale
di Francesco Zanotelli

Riferimenti bibliografici

Autori ed enti organizzatori

Allegati

Condividi