Statuti della dogana dei Paschi di Siena del 1419 e del 1572

a cura di Davide Cristoferi

17,10

La Dogana dei Paschi di Siena è stata una delle istituzioni politiche ed economiche più rilevanti per la storia della Toscana e della Maremma fra Medioevo ed età moderna, incaricata del governo e della

La Dogana dei Paschi di Siena è stata una delle istituzioni politiche ed economiche più rilevanti per la storia della Toscana e della Maremma fra Medioevo ed età moderna, incaricata del governo e della tassazione del bestiame transumante proveniente dagli Appennini attraverso il monopolio dei pascoli tra le attuali provincie di Grosseto e Siena. Istituita dal comune di Siena a partire dal 1353, è stata abolita nel 1778 dal Granduca di Toscana Pietro Leopoldo di Asburgo Lorena: in questi quattro secoli di storia la Dogana è stata oggetto di una intensa attività normativa, culminata con le redazioni statutarie del 1419 e del 1572. Il presente volume propone una riedizione aggiornata e corretta dello Statuto quattrocentesco emanato dal comune senese e l’edizione prima degli Statuti Nuovi di età medicea, entrambi conservati presso l’Archivio di Stato di Siena. L’edizione è preceduta da un saggio introduttivo in cui si analizza il contenuto di ciascuno dei due testi statutari e la stratificazione di norme dei Paschi all’interno del più ampio contesto in cui furono redatti, ovvero le politiche di sfruttamento dei pascoli, espropriazione della proprietà collettiva e gestione della transumanza a fini fiscali perseguite dai regimi susseguitisi in Maremma fra la metà del XIV e la fine del XVI secolo.

Disponibile

Sfoglia anteprima

Informazioni

Indice

CINZIA CARDINALI, Presentazione
ANDREA ZAGLI, Prefazione
Abbreviazioni e nota metrologica

PRIMA, DURANTE E DOPO GLI STATUTI: LA DOGANA DEI PASCHI NELLA  MAREMMA SENESE E MEDICEA (METÀ XIV-INIZI XVII SEC.)

Introduzione
1. Le origini: il sistema dei pascoli senesi fino alla riforma del 1353
2. La costruzione della Dogana dei Paschi (1353-1419)
3. La riorganizzazione statutaria del 1419
4. Fra i due statuti (1419-1555)
5. L’espropriazione dei pascoli maremmani sotto i primi Medici granduchi (1555-1609)
6. Gli Statuti Nuovi del 1572 e gli ordini sui Paschi fino al 1588
Note Conclusive

STATUTI DELLA DOGANA DEI PASCHI

Introduzione all’edizione dello Statuto del 1419
Statuto della Dogana dei Paschi di Siena (1419)
Introduzione all’edizione degli Statuti Nuovi del 1572
Statuti Nuovi della Dogana dei Paschi di Siena (1572)

Condividi