Accade-MIA

Territorio, università e ospedale si incontrano. Il racconto di un’esperienza

a cura di Enrica Ciucci, Matteo Galletti, Chiara Fioretti, Rosanna Martin, Iacopo Olivotto, Andrea Smorti, Lucrezia Tomberli, Laura Vagnoli

19,00

La vicinanza e la contaminazione di idee e competenze tra il mondo accademico, le professioni di cura, i pazienti e i sistemi (famiglie, servizi, associazioni) che ruotano intorno all’esperienza di malattia cronica, costituiscono una

La vicinanza e la contaminazione di idee e competenze tra il mondo accademico, le professioni di cura, i pazienti e i sistemi (famiglie, servizi, associazioni) che ruotano intorno all’esperienza di malattia cronica, costituiscono una condizione indispensabile per migliorare l’efficacia e l’efficienza delle cure ma anche per garantire la qualità di vita del paziente e della sua famiglia. “Accade-MIA: accorciamo le distanze” è una proposta avanzata dal Dipartimento FORLILPSI dell’Università di Firenze, organizzata dal Laboratorio Congiunto MeTA-Es, per favorire l’avvicinamento tra tutti coloro che si prendono cura del paziente e della sua famiglia, al fine di creare un maggior senso di vicinanza e di appartenenza reciproca. Tale proposta è risultata vincitrice al Bando UNIFI EXTRA 2023. Essa è consistita in due laboratori realizzati nella splendida cornice dell’Orto Botanico “Giardino dei Semplici” dell’Università di Firenze. Il primo laboratorio ha visto coinvolte le associazioni di pazienti, famiglie e volontariato, oltre che studenti universitari e cittadini interessati, e si è posto l’obiettivo di rispondere alla domanda “Come personale sanitario, operatori sociali, accademia, associazioni, cittadini possono accompagnare il bambino con patologia cronica? Come possono essere uniti per un obiettivo comune?”. Il Secondo laboratorio ha visto coinvolti gli insegnanti della scuola in ospedale e delle scuole di appartenenza dei bambini ospedalizzati, gli studenti universitari e i cittadini interessati, e si è posto l’obiettivo di rispondere alla domanda “Come posso aiutare i bambini/adolescenti con patologie croniche a vivere al meglio la loro esperienza in ospedale?”. Il volume descrive quanto è emerso dall’incontro tra i partecipanti dei due laboratori e offre una parte teorica in cui ciascun autore, membro del Laboratorio Congiunto MeTA-Es, ha messo a disposizione il suo expertise rispetto al tema della malattia cronica del bambino e dell’adolescente.

Disponibile

Open accessSfoglia anteprima

Informazioni

  • collana: Studi
  • argomento:
  • anno: 2023
  • pagine: 168
  • formato: 14x21
  • isbn: 9791280675354

Indice

Introduzione

Parte teorica

I. L’esperienza di malattia nel bambino e nell’adolescente
Enrica Ciucci

II. Storia di malattia, storia di vita. Una prospettiva di medicina narrativa
Andrea Smorti, Chiara Fioretti

III. Il ruolo dello psicologo ospedaliero
Rosanna Martin

IV. Il cardiologo ospedaliero e il paziente nell’età della transizione
Elena Bennati, Gaia Spaziani, Silvia Favilli, Iacopo Olivotto

V. Integrare i punti di vista dei diversi attori dell’esperienza di malattia
Chiara Fioretti

VI. Prendere decisioni in pediatria. Riflessioni etiche
Matteo Galletti

VII. Le attività di supporto alla cura per il giovane ospedalizzato. Quali sono e come funzionano?
Laura Vagnoli

VIII. Favorire uno sguardo al di fuori dell’ospedale. L’esempio della scuola
Lucrezia Tomberli, Enrica Ciucci

IX. L’importanza della rete nella presa in carico del giovane con patologia
Lucrezia Tomberli

Parte pratica

X. Come nasce Accade-MIA: accorciamo le distanze? Esperienze professionali diverse si incontrano
Enrica Ciucci, Matteo Galletti, Chiara Fioretti, Rosanna Martin, Iacopo Olivotto, Andrea Smorti, Lucrezia Tomberli, Laura Vagnoli

XI. Dalla teoria alla pratica. I laboratori Accade-MIA
Enrica Ciucci, Rosanna Martin, Lucrezia Tomberli, Laura Vagnoli
1. Accade-MIA: Volontari e professionisti delle relazioni di aiuto “accorciano le distanze”. L’esperienza del Primo Laboratorio
Laura Vagnoli, Rosanna Martin, Enrica Ciucci
2. Accade-MIA: scuola in ospedale e scuola di appartenenza “accorciano le distanze”. L’esperienza del Secondo Laboratorio
Lucrezia Tomberli, Enrica Ciucci

Bibliografia generale e Sitografia

Le autrici e gli autori

Condividi